Senigallia. Giornata Sante Arduini del 14 maggio, La grafica urbinate.

Sante Arduini entusiasma le ragazze di Moda & Design

 

sante arduini 

Senigallia. La Giornata Sante Arduini di Senigallia del 14 maggio 2013 è stata "favolosa" per l'artista urbinate, per gli organizzatori della rivista "Sestante" e per l'ospitalità dell'Istituto Ipsia "Bettino Padovano" e dell'Assessorato alla Cultura a Palazzo del Duca. L'assessore Stefano Schiavoni e la dirigente Elena Giommetti, vale a dire le ultime classi di Moda & Design e il parterre della Sala del Trono con gli amici di Arduini, questa complessità culturale senigalliese ha confermato l'amicizia e il consenso per l'artista che è molto legato alla città e che ha confermato la sua forte personalità artistica nel procedere dall'incisione alla pittura, dalla Scuola del Libro alla diaspora a Bergamo per dieci anni fino al 1978 nel contesto europeo.

 

 Arduini è urbinate, ha sposato la sua compagna di banco alla Scuola del Libro, la senigalliese Maria Cristina Bartolini, e sta festeggiando i suoi 50 anni d'attività artistica. Anche lui interpreta l'immaginario del paesaggio rurale caro a Mario Giacomelli, del quale era amico, con l'intensità dell'incisore che si forma alla Scuola del Libro, che è giustamente considerata - ha detto Paolo Volponi - "una preziosa università dell'incisione". A Urbino, inoltre, si sono formati autorevoli artisti senigalliesi come Fiorella Diamantini, Dante Panni, Giorgio Ciacci, Aroldo Governatori, i quali hanno studiato con Carnevali, Castellani, Battistoni, Bruscaglia e i due maestri centenari, recentemente scomparsi e con cordialità ricordati, Carlo Ceci e Umberto Franci.

 

Al campus scolastico Arduini ha spiegato il suo lavoro di incisore ed ha tenuto una lezione di didattica dell'arte aperta alla libertà ed alla fiducia nella propria intelligenza creativa. Gastone Mosci, dell'équipe dell'artista, ha parlato della corte ducale di Federico di Montefeltro e del Rinascimento urbinate. A Palazzo del Duca, inaugurazione con il saluto dell'assessore Schiavoni, che ha studiato a Urbino ed ha organizzato in città tante iniziative di grafica legate alle istituzioni artistiche urbinati insieme a Sante Arduini. E' intervenuto, poi, il grafico che progetta da anni le sue pubblicazioni, Rosalba Fiore, soprattutto sul libro d'artista, la rassegna critica 1964/2007: Sante Arduini, "Cielo è terra", a cura di Silvia Cuppini (QuattroVenti 2008). Ad ogni incontro proiezione del dvd "Sante Arduini: orme di segni", realizzato da Luca Arduini laureato all'Isia di Urbino, le introduzioni di Franco Porcelli e di Mario Cavallari a nome del Sindaco. Nel corso di un mese fra aprile e maggio, l'artista ha esposto a Senigallia i suoi grandi Totem,le pitture su tavola incisa, i pastelli su carta, i fogli senza racconto ad Area Arte, Palazzo Mastai, Caffè centrale e Bottega di Sestante sotto i portici Ercolani.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter