Bellissima serata con musica, poesia ed arte nella 5^ giornata della Kermesse "ARTI in Mostra" al Castello del Cassero di Camerata Picena

 

04-IMG 7805

E' stata davvero una magnifica e stimolante serata quella di martedì trascorsa al Castello del Cassero di Camerata Picena in qualità di invitati ed ospiti alla 5^ giornata della ricca e variegata rassegna "ARTI in Mostra" organizzata con cura e professionalità dall'Associazione Culturale "VERSANTE" di Agugliano fondata e diretta dal poeta e scrittore Fabio Maria Serpilli e da Raffaella Guidi. Grazie all'attenta visita preliminare alla mostra di pittura e fotografia nelle ampie sale medioevali poste al pian terreno del suggestivo ed arroccato Castello abbiamo potuto visionare ed apprezzare le numerose realizzazioni pittoriche di Claudio Buffarini, Rodolfo Bocci, Sandro Carloni, Francesco Gemini, Alessandro Guerrini, Luigi Manarini, Marco Medici, Luca Morici, Francesco Ruello, Manuela Testaferri ed Elsa Volpini. Tra tutte le opere analizzate, belle ed interessanti, spiccano in verità le creazioni di Carloni, Ruello e soprattutto di Guerrini che ci hanno colpito per lo stile, la stesura coloristica e la tecnica compositiva. Di alto livello qualitativo e di sicuro spessore artistico ci sono sembrate pure i quadri di Bocci e Manarini, nonché le fotografie evocatrici di Maria Gabriella Ballarini, accompagnate da delicate ed emozionanti poesie. In una parete- nicchia della Sala principale si possono ammirare, inoltre, alcune opere dell'artista macchiaiolo Elvezio Bouvier (Genova 1868-1947). Il sostanzioso programma della 5^ giornata, introdotto con parole argute dal curatore Fabio Serpilli, ha visto susseguirsi nella prima parte il recital dei seguenti poeti ed attori: Luciano Fangi e Olena Gaggiotti in dialetto anconetano, Lorenzo Braconi in dialetto aguglianese, Gianluca ed Ester Gambini, Alessandra Montali ed Ester Gambini con dei divertenti racconti, Bob Woodbridge (Natale in Inghilterra, in inglese- nella versione italiana letto dall'attore Paolo Brugiati), Yves Dorlet ( Poesie d'amore di Paul Giraldy in lingua francese). L'ascolto partecipe ed interessato del pubblico di tutte le fasce d'età, che ha letteralmente riempito l'auditorium intitolato al grande medico Carlo Urbani, è stato di volta in volta allietato dagli intermezzi musicali del talentuoso ed applaudito duo "Contromano" (Francesco Paolini- voce e chitarra, Francesco Carigliano – chitarra e percussioni) i quali hanno eseguito in modo personale ed accattivante diverse famose canzoni d'autore (De Andrè, Pino Daniele ed altri). Molto interessante è stata poi la relazione del prof. Alberto Copparoni sul "Divino e umano nell'arte contemporanea", corredata ed arricchita da commenti analitici sulle immagini selezionate e proiettate sullo schermo di capolavori pittorici, da Klimt a Picasso, da Munch a Salvador Dalì,da Salvatore Fiume a Renato Guttuso, attinenti allo specifico tema proposto. La parte finale dello spettacolo è stata sorprendente e gradevole per la parte di pubblico ancora rimasta in sala, essendo quasi le 20.00, con la voce recitante del prof. Vincenzo Prediletto (messinese d'origine, critico letterario – recensionista e collaboratore di alcuni giornali on line nonché della rivista d'arte e cultura SESTANTE di Senigallia) il quale ha divertito e deliziato i presenti proponendo con verve e forza mimica ed espressiva alcune poesie, canzoni e filastrocche in lingua siciliana (Lu ciarameddaru – ' U ciauru da' casa – ' U cappidduzzu –Tiritera di fine annu – Missina - impreziosite da annotazioni ed aneddoti e seguìte naturalmente dalla necessaria versione italiana). Al termine della convincente ed applaudita esibizione dell'ospite siciliano, Serpilli nella veste di presentatore ha ringraziato gli spettatori per la partecipazione e tutti i protagonisti del lungo recital, dando appuntamento agli eventi in calendario nei giorni seguenti, in particolare alle recite teatrali di sabato sera alle 21 e lunedì 22 alle ore 18, giorno di chiusura della rassegna "Arti in Mostra" e dando risalto al Concerto di chitarre della "Guitarorchestra" con intermezzi poetici di Michela Tombi, Gastone Cappelloni e dello stesso Fabio M. Serpilli,previsto per domenica pomeriggio alle 18 ed alla Cena al Castello intorno alle ore 20- 20.30 con piatti tipici marchigiani preparati dall'Azienda Agricola "Braconi" per uno scambio conviviale di auguri in brindisi e panettone.

(a cura di Vincenzo Prediletto)

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter