Dare speranza alla politica

ERNESTO PREZIOSI 

Todi 2013. Il convegno organizzato da "Argomenti 2000", che è presente nella nostra provincia con incontri sulla animazione politica e, recentemente, con un quaderno dedicato ai problemi urbanistici della città, in particolare di Pesaro e di Fano, è un assaggio del mondo cattolico che dialoga con il partito democratico sul fronte della recente politica postelettorale delle larghe intese. I lavori hanno trovato un immediato interesse perché si è parlato di cattolicesimo democratico in fase di ricerca, l'eco del fresco libro collettivo curato da Ernesto Preziosi, "Il cattolicesimo democratico in ricerca. Radici e reti qui e adesso" (Cittadella Editrice 2013) con 18 contributi, dei quali molti autori presenti ai lavori: Rosy Bindi e Guido Formigoni, Savino Pezzotta, Andrea Olivero, Michele Nicoletti. L'interesse del dibattito è venuto anche dalle associazioni che vi hanno partecipato: Acli e il nuovo cartello del Nord c3dem, Reti in opera, Istituto Bachelet, Istituto Sturzo, Argomenti 2000 ed altri.

IL CATTOLICESIMO DEMOCRATICO IN RICERCA

La linea culturale di Ernesto Preziosi della nuova forma di cattolicesimo politico e del nuovo cattolicesimo democratico, vale a dire la domanda di autonomia della politica e di efficacia programmatica, ha raccolto l'attenzione di molti. Anche le raccomandazioni di Guido Formigoni di una politica che dialoga con una identità promozionale e con una risposta alla realtà territoriale, come politica "forte", ha trovato ascolto, specie seguendo la sottolineatura di Fulvio Di Giorgi, di una dispersa idea di un centro come mito oppure come posizione fra sinistra e destra, ma di un centro d'indirizzo sociale, come centralità d'analisi dei problemi sociali, direi un welfare in forma di neopersonalismo sociale.


La novità nel dibattito politico è poi rappresentata dalla riflessione di Rosy Bindi sulla situazione del PD nel contesto congressuale. La Bindi apre un dialogo nuovo con Matteo Renzi, di una apertura sui problemi del partito e della politica nazionale. Sì ad una valorizzazione del PD nel dibattito nazionale voluto da Renzi, sostegno al possibile nuovo segretario nella persona di Renzi, senza votarlo e senza creargli ostacoli, resistenze ad identificare la persona del segretario del partito con il candidato alla presidenza del governo.


Il convegno ha registrato voci acute per la "democrazia al futuro" sui valori della Costituzione con Giovanni Tarli Barbieri, Luigi Bobba, Silvia Costa, Savino Pezzotta, Renato Balduzzi. Sul futuro del cattolicesimo politico è in particolare intervenuto Giorgio Tonini.


Il terzo tempo del convegno è stato rivolto al mosaico delle presenze nella politica ed alle reti su cattolici e speranza politica: la situazione della politica è cambiata, sostiene Preziosi, come anche quella dei gruppi politici - sempre meno partiti politici, sempre più convergenze spontanee o d'interessi liberali o di adesioni nominali, i "gruppi di proprietà" - ma si alza l'orizzonte rivolto al bene comune, alla comprensione dal vivo della realtà dei cittadini, allo sviluppo della solidarietà quotidiana. Si tratta della scommessa di "Argomenti 2000", che Preziosi propone insieme al teologo novarese p. Francesco Occhetta e al filosofo veneto Michele Nicoletti. (Gastone Mosci)

 

A TODI PER RITROVARE IL FUTURO

Due giorni di riflessione, di ascolto e studio nel segno dell'Amicizia politica che consente di raccogliere voci e volti, speranze e attese di un Paese in grave difficoltà.
Argomenti 2000 in collaborazione con il Centro Studi Storici e Sociali e il Cerses ha organizzato ancora una volta un momento di forte contenuto partendo dalle Autonomie Locali al tessuto nazionale sino a quello europeo.
Si sono alternate le voci di Rita Visini, assessore della Giunta Zingaretti, e di Mauro Magatti sociologo, e quelle delle associazioni come Retinopera, Istituto Bachelet... per poi passare sul tema della democrazia grazie agli interventi di una serie di deputati e senatori che oggi siedono in Parlamento in diversi schieramenti: Renato Balduzzi, Bobba, Santini, Silvia Costa, Santerini ed infine il futuro del cattolicesimo politico con Rosy Bindi, Graziano Delrio, Andrea Olivero e Giorgio Tonini.
Anche una delegazione della nostra Provincia ha partecipato all'evento. Per Urbino, Silvia Bernardi, Gastone Mosci, Sergio Pretelli, Beatrice Borghi; per Pesaro, Barbara Lisi, Luigi Tonelli e naturalmente il coordinatore dell'iniziativa Ernesto Preziosi.
Ci portiamo a casa alcuni concetti come la Responsabilita' dei cattolici in questi anni, 20 anni di immobilismo politico in cui i sistemi chiusi sono rimasti tali, le riforme urgenti da fare, come quella del sistema elettorale in primis, quelle istituzionali poi, un bipolarismo divergente e non convergente che ha segnato negativamente il nostro Paese.
Ma le opportunità di questa nuova fase dell'impegno politico che da' al mondo cattolico la possibilita' di lavorare in rete, di confrontarsi su temi quali i beni pubblici, le riforme sociali ed economiche, il valore economico dell'educazione, di leggi che possono recepire i valori e non difenderli.
La possibilita di creare cose nuove dal basso, dal nostro impegno quotidiano nel territorio, nel volontarito, nel sociale, ma prima di tutto nell'impegno politico, con forte senso di responsabilità rispettando quella delega in bianco che i cittadini ci hanno dato e a cui dobbiamo rispondere.(Silvia Bernardi e Barbara Lisi)

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter