Fanocittà | 29 aprile 2016

Fano, 6 maggio 2016: LA RESISTENZA: LA TESTIMONIANZA DI ALDO DELI

 

Aldo Deli Resistenza

ANPI FANO - CIRCOLO CULTURALE J. MARITAIN DI FANO

LA RESISTENZA: LA TESTIMONIANZA DI ALDO DELI

Venerdì 6 maggio 2016 – ore 17.30
Sala della Concordia, presso la Residenza Civica,
Via San Francesco - Fano

Interverranno:
Silvano Bracci – Storico e Direttore della Biblioteca diocesana di Fano
Gastone Mosci – Docente dell'Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo"
Angelo Sferrazza – Vicepresidente nazionale ANPC
Gustavo Ferretti – Presidente provinciale ANPI
Samuele Mascarin – Assessore alla Memoria del Comune di Fano

Introduce: Paolo Pagnoni – Presidente ANPI Sezione di Fano
Saluti: Massimo Seri - Sindaco di Fano
Modera: Francesco Torriani - Presidente Circolo Culturale J. Maritain di Fano

Al termine dell'incontro sarà possibile cenare insieme presso l'Osteria del Caicco, Via Arco d'Augusto 53 – Fano. Per prenotarsi telefonare al 335.7221311 o al 3337733832

 

 


LA RESISTENZA: LA TESTIMONIANZA DI ALDO DELI

 

Nell'ambito delle iniziative "Una mattina mi son svegliato ..." organizzate dalla Sezione ANPI di Fano, Venerdì 6 maggio 2016 alle ore 17.30 alla Sala della Concordia, presso la Residenza Civica, Via San Francesco – Fano, in collaborazione con il Circolo Culturale J. Maritain di Fano, si terrà una conferenza dal titolo "LA RESISTENZA: LA TESTIMONIANZA DI ALDO DELI".

Interverranno: Silvano Bracci – Storico e Direttore della Biblioteca diocesana di Fano, Gastone Mosci – Docente dell'Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo", Angelo Sferrazza – Vicepresidente nazionale ANPC, Gustavo Ferretti – Presidente provinciale ANPI, Samuele Mascarin – Assessore alla Memoria del Comune di Fano. Introdurrà Paolo Pagnoni – Presidente ANPI Sezione di Fano e modererà l'incontro Francesco Torriani - Presidente Circolo Culturale J. Maritain di Fano. E' previsto anche il saluto del Sindaco Massimo Seri.

Il professore Aldo Deli, recentemente scomparso all'età di 91 anni, è stato un uomo di grande umanità e cultura della città di Fano. Ha saputo unire la vera cultura con l'impegno sociale e politico dando un contributo rilevante di cui danno prova anche le numerosissime pubblicazioni: libri, riviste specializzate, giornali locali.
Partigiano, insegnante, preside, storico, scrittore, molto attento agli uomini ed alle vicende della sua città di Fano. Profondamente religioso, fu dirigente ai massimi livelli dell'Azione Cattolica Italiana, fu molto impegnato anche nell'attività politica: da segretario politico della DC di Fano e, per molti anni, consigliere comunale. Il Comune di Fano nel 2005 gli conferì "La fortuna d'oro" il più prestigioso riconoscimento della nostra città.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter