MARCO BARTOLNI | CARTOLINE ILLUSTRATE DI FANO | 2° puntata

"I Passeggi" e il Dottor George Elwood Nichols

La volta scorsa abbiamo parlato di come una cartolina illustrata può diventare interessante per un collezionista non solo per l'immagine rappresentata, ma anche per quello che si può scoprire osservando il retro che riporta il mittente e il destinatario.

 

Cartoline da Fano "I Passeggi" -  fronte

 

Ecco un esempio. Questa cartolina rappresenta alcune persone all'inizio dei "Passeggi"di fronte il "ponte storto". Anche questa immagine è tratta da una foto di Gaetano Baviera dei primi del '900. I "Passeggi", viali alberati su entrambe le sponde del canale Albani, furono piantumati nel 1783-84 e dopo varie vicende, (furono distrutti nel 1863 da alcuni vandali e nel 1944, per mancanza di legna da ardere nel terribile inverno successivo il passaggio del fronte bellico) sono giunti fino a noi, con alberi diversi però: a quell'epoca c'erano dei tigli e degli olmi campestri che erano frequentemente capitozzati.


Se guardiamo il retro, scopriamo che questa cartolina è stata spedita da Fano il 24 luglio 1912 e indirizzata al Dottor George Elwood Nichols presso l'università di Yale, New Haven, Connecticut. Anche il mittente, che si firma solo con una sigla "A.W.E." dovrebbe essere un professore della stessa università.

 

Cartoline da Fano "I Passeggi" - retro

 


Cerchiamo in Rete il nome George Elwood Nichols, scopriamo che nel 1908 egli, come assistente, collabora alla stesura del libro "The briophites of Connecticut" insieme a Alexander Williams Evans professore di botanica, che dovrebbe essere quindi il nostro mittente!


Egli probabilmente di ritorno da un'escursione sulle montagne del nostro Appennino commenta ironicamente così gli alberi dei "Passeggi":


"This is the way they treat the poor trees in this part of Italy. I wonder that they live at all. I have just come down from the mountains and find it pleasant to be warm again" A.W.E.


"Questo è il modo in cui trattano i poveri alberi in questa parte d'Italia. Mi meraviglio che siano ancora vivi. Sono appena sceso dalle montagne e ho trovato piacevole che sia ancora caldo" A.W.E.


Come si può notare dal timbro di New Haven la cartolina è arrivata negli Stati Uniti ben tredici giorni dopo, il 6 agosto 1912. Alexander William Evans aveva all'epoca 44 anni, mentre George Elwood Nichols aveva 30 anni.


Alexander William Evans (Buffalo, New York, 1868; New Haven, Connecticut, 1959) fu un'eminente botanico che passò tutta la vita a studiare le Briofite, un genere di licheni. Ebbe una brillante carriera accademica diventando professore emerito e titolare della cattedra di botanica dell'università di Yale, Egli faceva numerosi viaggi passando l'estate in giro per l'Europa partecipando anche a importanti seminari di studi. Pubblicò diverse opere specialistiche ed ebbe una grande quantità di allievi, dando un contributo fondamentale allo studio della botanica.


Non fu da meno neanche George Elwood Nichols (Southington, Connecticut, 1882; New Haven, Connecticut, 1939) che divenne direttore del dipartimento di botanica della stessa università e dal 1920 diresse la stazione biologica dell'università del Michigan a Douglas Lake, nel nord del Michigan, studiando le alghe e le briofite.

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter