CIRCOLO BIANCHINI: presentazione dell'antologia"Nuovi poeti italiani 6"

CIRCOLO BIANCHINI: copertina "Nuovi poeti italiani 6"Mercoledì 22 maggio alle ore 16.30, presso l'aula magna dell'Istituto Tecnico Cesare Battisti (viale XII settembre, 3), il Circolo Bianchini organizza la presentazione dell'antologia Nuovi poeti italiani 6 (Einaudi, 2012). Sarà presente la curatrice, Giovanna Rosadini, redattrice ed editor di poesia per la casa editrice Einaudi fino al 2004, e tre delle dodici autrici antologizzate: Chandra Livia Candiani, milanese, traduttrice dall'inglese di testi buddhisti, autrice di libri di fiabe e di poesia (il più recente, Bevendo il tè con i morti, Viennepierre, 2007); Laura Liberale, di Padova, indologa e autrice, oltre che di libri di poesia, di due romanzi, Tanatoparty (Meridiano Zero) e Madreferro (Perdisa Pop, 2012); Franca Mancinelli di Fano, più giovane autrice inclusa, autrice dei libri di versi Mala kruna (Manni, 2007) e del recente Pasta madre (Nino Aragno, 2013). Il pomeriggio di letture e dialoghi sarà intervallato dal basso elettrico di Giovanni Berloni.

 

Nuovi poeti italiani 6 è un'antologia che ha suscitato l'interesse e il dibattito della critica. Dopo Nuovi poeti italiani 5 (2004), curata da Franco Loi e dedicata alla poesia in dialetto, la celebre collana Einaudi ha proseguito questa serie di antologie iniziata nel 1980, con un volume interamente dedicata alla voce di donne: ne raccoglie dodici, diverse per poetica e stile, nate tra gli anni '40 e gli anni '80. "La scelta di dedicare questa antologia alle poetesse (o poete, come qualcuno preferisce), [...] nasce dalla consapevolezza di una tradizione tanto ricca e articolata quanto ancora ampiamente sommersa; la realtà della poesia femminile rimane, a tutt'oggi, una realtà poco visibile, a fronte della sua vivacità e diffusione. Questo lavoro intende essere una ricognizione, quanto più possibile ampia e differenziata, sulla scrittura poetica femminile oggi in Italia [...] le voci incluse sono fra loro molto diverse, e non ricollegabili a tendenze o scuole letterarie", afferma la curatrice in un'intervista. «C'è sempre un punto, dietro la testa, della grandezza di uno scellino, che non si riesce mai a vedere da soli. E una delle funzioni positive che un sesso può svolgere a favore dell'altro è descrivere quella chiazza, della grandezza di uno scellino, che sta dietro la testa» scrive Virginia Woolf nel '28 in Una stanza tutta per sé.

 

CIRCOLO BIANCHINI: presentazione antologia "Nuovi poeti italiani 6"

 

Il Circolo Bianchini, da sempre vicino alla scrittura e all'espressione femminile, è lieto di dedicare questo pomeriggio alla poesia.

Ingresso libero ad esaurimento posti.

 

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter