Seminario urbinate filosofia 20° edizione: "Quale realismo?". L'ermeneutica e il pensiero debole sono al capolinea?

testata rivista ermeneutica

 

Urbino. Venerdì 6 settembre 2013 avrà inizio l'annuale seminario urbinate di studi promosso dall'Istituto Superiore di Scienze Religiose “Italo Mancini”, giunto oramai alla sua XX edizione. A riunire un folto gruppo di filosofi e teologi provenienti da varie università italiane sarà quest'anno il tema Quale realismo?, che intende affrontare e sviluppare la discussione sul cosiddetto “nuovo realismo”, che da qualche tempo, almeno in Italia, si presenta come una delle più vivaci in ambito filosofico.

La formula “nuovo realismo” è stata recepita nel dibattito filosofico italiano più che altro come una formula polemica per dichiarare il superamento di quelle correnti, come l'ermeneutica e il pensiero debole, che hanno impersonato lo spirito filosofico della post-modernità sulla base del principio “non esistono fatti, ma soltanto interpretazioni”. Il seminario urbinate intende riflettere sulle effettive istanze teoriche del “nuovo realismo”, cercando di andare oltre la polemica tra scuole o indirizzi di pensiero contrapposti, e di cogliere la sua portata e il suo significato attuali tanto per il pensiero filosofico quanto per quello teologico.

Introdotti dal prof. Piergiorgio Grassi e dal prof. Marco Cangiotti, si avvicenderanno come relatori principali il prof. Maurizio Ferraris (Università di Torino), il prof. Paolo Pagani (Università di Venezia), il prof. Diego Marconi (Università di Torino) e il prof. Francesco Botturi (Università Cattolica di Milano). Gli atti del seminario, arricchiti dagli interventi degli altri partecipanti, saranno pubblicati nell'annuario di filosofia e teologia Hermeneutica. L'inizio dei lavori seminariali è fissato per venerdì prossimo alle ore 15,00 presso l'Aula rossa del Dipartimento di Economia (Palazzo Battiferri, via Saffi 42) e il giorno successivo, a partire dalle ore 9,00, presso il Circolo ACLI, Piazza Rinascimento 7. (Andrea Aguti)

 

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter