Fanocittà | Festival Digitale Valerio Volpini e la Resistenza, 25-31 luglio 2013

Sulla rivista culturale "Il Leopardi"

di Gastone Mosci

 Valerio Volpini III

La rivista "Il Leopardi" viene fondata nel 1974, la sua elaborazione inizia nel 1973, attraverso vari convegni marchigiani del Gruppo di Presenza Culturale che funziona subito a livello nazionale dal 1972. Vi fanno parte scrittori, artisti, filosofi, artisti, storici, intellettuali, registi, attori di cinema e tv operatori culturali. E' una esperienza culturale e politica di cattolici democratiei dal convegno di Alba, settembre 1972, al convegno di Urbino sulle "Agonie del cristianesimo" febbraio 1977. L'attività de "Il Leopardi" vive in questo contesto, che nasce da motivazioni culturali e politiche con operatori culturali italiani in via di affermazione: Valerio Volpini, Mario Pomilio, Gino Montesanto, Gennaro Manna, Ludovico Alessandrini, Raffaele Crovi, Ermanno Olmi, Angelo Paoluzi, Cesare Cavalleri, Ines Scaramucci, Gino Nogara, Elio Roccamonte, Remo Brindisi. All'inizio una ventina di autori dalla tv ad alcune editrici cattoliche, alla carta stampata. Il metodo di lavoro incontrarsi per discutere su problemi culturali generali, di settore, di promozione culturale, di Scrittori, poeti, artisti, filosofi amministratori vi collaborano a cominciare da Carlo Bo, don Italo Mancini, Plinio Acquabona, Francesco Carnevali, Leonardo Castellani, Valeriano Trubbiani, Aldo Deli e tanti altri.

L'editoriale di Volpini e rivolto ai partecipanti ai tanti convegni, agli operatori culturali delle Marche.

Gastone Mosci

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter