GIOVEDI' 5 APRILE 2018 | DIARIO URBINATE

Diario urbinate di Alberto Calavalle

  

Il quartiere di SantAndrea e Porta LavagineSegue il dialogo con Alberto Calavalle su Urbino città dell'anima e città campus, in forma di diario...

 

 

 

 

 

 

 

  

GIOVEDI' 16 MARZO 2018 | RICORDO DI ALDO MORO

I racconti ducali di Alberto Calavalle

  

Il quartiere di SantAndrea e Porta LavaginePresentazione del terzo libro di racconti di Alberto Calavalle, "Disavventure di un aspirante scrittore" (con disegni di Alberto Stella, Argalìa 2017, p.117) nella libreria Montefeltro di via Vittorio Veneto in zona Porta Maja, venerdì 9 febbraio 2018, per iniziativa di Urbino Vivarte (www.urbinovivarte.com direttore Oliviero Gessaroli, presidente e grafico Susanna Galeotti). Un luogo culturale nuovo per la rivista urbinate "Vivarte" (2007-2013 poi digitale) con la partecipazione di Gastone Mosci, che ha presentato la manifestazione, e di Germana Duca, che ha intervistato lo scrittore Alberto Calavalle, del quale viene ricordata la prima pubblicazione, una plaquette con tre poesie e una incisione originale del fratello Adriano Calavalle nel 1990, alla quale sono seguiti otto libri (racconti, romanzi, poesia, giornalismo letterario) e due edizioni d'arte della Scuola del Libro. Questa agile raccolta di quindici racconti non dimentica la memoria storica ma soprattutto presenta temi e problemi del presente con una certa vena ironica. Un'opera creativa per capire Urbino. Diretta in digitale dell'incontro da cellulare mobile.

  

Pergola, 26 maggio 2015 Convegno su Plinio Acquabona

 

Plinio Acquabona IINel Centenario della nascita, l'Unilit ricorda venerdì 26 maggio 2015 alle ore 16 nella Sala del Consiglio Comunale di Pergola, lo scrittore Plinio Acquabona in un incontro dedicato alla sua opera artistica ed all'amicizia di personaggi come Carlo Bo, Marcello Camilucci, Valerio Volpini, Carlo Antognini, il suo concittadino di Ancona che ha fondato e diretto le edizioni de L'Astrogallo negli anni settanta. Acquabona ha attraversato tutto il secolo XX e si è imposto nel teatro e nella poesia con forti accenti religiosi incentrati sulla figura di Gesù Cristo e di Francesco d'Assisi, e con una forte attenzione alla letteratura. In questi "due orizzonti", dice il critico letterario Fabio Ciceroni, egli pone il "teatro dell'assoluto" di un'alta spiritualità e la poesia civile di "Libertà clandestina" (1965), un laboratorio sempre attivo sul fronte della creatività e della ricerca linguistica, della riflessione permanente sulla parola, come ispirazione e comunicazione, tensione mistica e linguaggio della città, nel segno di Ancona e della sua cattedrale. Ne parlano Maria Pia Acquabona, la figlia, Fabio M. Serpilli, Raimondo Rossi, il giovane pergolese Jacopo Pettinari, Gastone Mosci e Sergio Pretelli. Seguono il programma ed alcuni saggi su Acquabona a cura di Gastone Mosci.

In seconda pagina. il convegno di Pergola con un intervento di Jacopo Pettinari.

Fanocittà | 23 maggio 2016

La poesia di Paolo Volponi
Unilit a Urbino e a Pergola il 24 maggio 2016

Paolo VolponiNell'ambito degli incontri dell'Unilit e del Circolo Acli-Centro Universitario, il laboratorio del 4 maggio su Paolo Volponi è stato incalzante e partecipato. Silvia Cuppini, M. Laura Ercolani, Germana Duca, Gastone Mosci, Sergio Pretelli e Michele Gianotti hanno tenuto alto il programma volponiano legato ai pomeriggi dedicati nel corso dell'anno alla poesia di don Amato Cini, Zeno Fortini e Silvano Ceccarini. Ma su Volponi l'Università della Terza Età è impegnata anche martedì 24 maggio alle ore 16,30 a Pergola nella del Consiglio Comunale su "San Savino nella narrativa di Paolo Volponi". Sarà presente anche Angelo Sferrazza.

La lezione di Germana Duca sull'Appennino contadino...

 

L'attentato di Sarajevo cent'anni dopo - "Dai diari della Grande Guerra" - Innaugurazione anno sociale 2014/2015 Circolo Bianchini Fano

imagesDopo l'attentato di Serajevo, nelle capitali europee allo splendore della mondanità e ai balli del Moulin Rouge, si sostituisce il fragore delle armi che pongono fine alla "Belle Epoque"...



Fanocittà | 22 aprile 2016

Barchi. Epigrafe nella casa del poeta Zeno Fortini. 22 aprile 2016

zeno fortini

Il poeta Zeno Fortini ricordato a Barchi
L'Unilit di Urbino e il Comune di Barchi hanno voluto celebrare il ricordo del poeta Zeno Fortini (Barchi 1939-Urbino 2010) nel suo paese natale il 22 aprile 2016, un giorno speciale per la letteratura mondiale. A Madrid veniva ricordato Cervantes e a Londra Shakespeare nel loro IV Centenario della morte, a Ferrara a Palazzo Paradiso una Mostra in onore dell'Ariosto per l' Orlando furioso nel V Centenario della edizione princeps e della donazione Debenedetti-Segre di testi ariosteschi fino alla splendente edizione del 1532 e a Barchi nel quadrilatero del castello rinascimentale per ricordare il poeta Zeno Fortini. Gli eredi doneranno la loro abitazione d'origine al Comune per realizzare un centro culturale a lui intestato. Zeno Fortini è nato a Barchi e a Urbino si è formato: tutta la sua famiglia è emigrata nello scorso secolo nel capoluogo del ducato. Gli studenti urbinati dell'Università Libera Itinerante Carlo Bo insieme ad alcuni cittadini ed al vice-sindaco di Barchi hanno festeggiato chi ama la poesia. E' stato pubblicato un Quaderno di Vivarte (www.urbinovivarte.com): Zeno Fortini. La poesia? Un sospiro d'amore, un sedicesimo sui suoi dieci libri. Hanno vivacizzato l'evento Marilena Fortini, Vitaliano Angelini, Michele Gianotti, Gastone Mosci, Maria Clara Muci, Nicoletto Nicoletti, Laura Paniccià, Claudio Patrignani, Sergio Pretelli, Ermanno Torrico, Rolando Ramoscelli.

A Barchi l'epigrafe dedicata a Zeno Fortini di Sergio Pretelli. 

 

Fano da Sabato 11 ottobre - Convegno e mostra su Mario Luzi

Mario Luzi centenarioMario Luzi: A che vi lascio, miei posteri?

Fano Palazzo San Michele
sabato 11 ottobre 2014
ore 15,30

 

Convegno:

a colloquio con
Katia Migliori, Elisabetta Gesmundo, Alfredo Luzi, Enrico Capodaglio, Giuseppe Bomprezzi

Sala San Michele Facoltà di Economia
Università degli Studi di Urbino Carlo Bo

sede distaccata di Fano
ore 18,30

 

CONCORDANZE
di Mario Francesconi
Sala Esposizioni San Michele
via Arco d'Augusto

11-19 ottobre orario:17,00-20,00

Urbino, 30 marzo 2016, Poeti di Urbino: Silvano Ceccarini

 

Silvano Ceccarini Urbino 1934-Bologna 1997Silvano Ceccarini è un urbinate che si è formato a Bologna negli anni sessanta-novanta del Novecento, come poeta nel gruppo di Roberto Roversi, Gianni Scalia e di "Rendiconti". Ha iniziato ad Alessandria anni cinquanta dedicandosi alla critica d'arte, poi Bologna, due anni a Trieste con Magris e Sgorlon, una grande operosità editoriale a Castel San Pietro e Cattolica. A Urbino ha presentato i suoi libri al Circolo Acli-Centro Universitario. Seguono una nota di Gastone Mosci e il diario di Vittoria Coen insieme al programma del 30 marzo ore 16,30 con l'Unilit di Palazzo Petrangolini.

Segue l'intervento di Germana Duca Ruggeri...

 

San Benedetto del Tronto: PREMIO "RIVIERA DELLE PALME" PER LA SAGGISTICA E LA NARRATIVA IN EDIZIONE ECONOMICA, ED. XXXI, 27 SETTEMBRE 2014

Riviera delle PalmeIl Premio "Riviera delle Palme", già del Tascabile, fondato da Giuseppe Lupi nel 1984, è alla 31° edizione. Dedicato alla saggistica ed alla narrativa in edizione economica, unico in Europa nel settore del livre de poche, è un premio prestigioso. Dal 1985, per molti anni presidente della giuria è stato Carlo Bo. Oggi, dopo varie situazioni, presidente è Uberto Crescenti. Il Premio vede al lavoro nel periodo invernale una commissione sanbenedettese di soci del Circolo Riviera delle Palme, di docenti, di librai e di giornalisti per giungere a comporre una decina di libri per la saggistica e una per la narrativa. A fine aprile, una commissione del Circolo insieme alla giuria porta a cinque libri i due elenchi, ed un laboratorio di docenti di lettere delle ultime classi dei Licei della città organizza incontri di lettura e corsi di scrittura sui temi proposti dai libri e dall'attualità. Nell'estate una giuria locale articolata con più di un centinaio di lettori (gruppi di studenti, soci del Circolo, turisti della Riviera delle Palme in alcuni stand, Circolo dei Pescatori, la Giurìa...) procede alla lettura ed alla scelta di un autore per settore. La premiazione si svolge sabato 27 settembre alle 17,30 alla presenza del presidente del Circolo, Leo Bollettini, della Giuria e delle autorità comunali, provinciali e regionali...

I Vincitori del Premio nel comunicato che segue...

San Benedetto del Tronto: PREMIO "RIVIERA DELLE PALME" PER LA SAGGISTICA E LA NARRATIVA IN EDIZIONE ECONOMICA, ED. XXXII, 26 SETTEMBRE 2015

A Mariapia Veladiano e Sergio Rizzo il premio Riviera Palme

San Benedetto del TrontoS. Benedetto del Tronto. 32a edizione del Premio "Riviera delle Palme", già premio del tascabile, hanno vinto per la narrativa Mariapia Veladiano con "Il tempo è un dio breve" (Einaudi) e per la saggistica Sergio Rizzo con "Da qui all'eternità / L'Italia dei privilegi a vita" (Feltrinelli). I libri sottoposti alla votazione devono riportare un prezzo di copertina non superiore ai 16 euro. La cerimonia di premiazione aperta al pubblico, con intervento dei vincitori, si terrà sabato 26 settembre 2015 alle ore 17,30 presso la Sala Consiliare del Comune di San Benedetto del Tronto. I Vincitori del Premio nel comunicato che segue...

 2 Papi 2 Santi di Giulia Incisa

Canonizzazione dei 2 Papi

Continua la festa dei 2 Papi 2 Santi e l'eco di una immensa partecipazione all'evento romano direttamente o attraverso i mass media. Ne abbiamo parlato ma facciamo ora ricorso alla testimonianza commossa di una scrittrice di origine urbaniese che vive a Roma, Giulia Incisa, che collabora alle iniziative culturali nel nostro territorio legate alla letteratura e alla ceramica, che sono animate dal ceramista Raimondo Rossi. La sua nota porta il titolo di "Roma, un 27 aprile irripetibile". Diamo anche una scheda della scrittrice...