Urbino| Giornata Sergio Quinzio | Sabato 6 aprile 2013 | Isola del Piano (PU)

Convegno  Fondazione Girolomoni - Monastero di Montebello

La creazione con-soffre con noi

Quinzio Day 2013 fronte web

 

Il titolo deriva dalla traduzione letterale di un passo della lettera di Paolo ai Romani (8,22). Esso indica una sofferenza, ma anche una speranza. Il detto non equivale a una disincantata espressione di un dolore universale impossibile da riscattare. Al contrario, in esso trova voce una fatica feconda paragonabile a quella delle doglie del parto. Ma dove trovare i segni di questa speranza di fronte a una creazione sempre più saccheggiata e devastata? Come rendere compatibile l'attesa di una prossima liberazione con il tempo profondo e lunghissimo della natura e dell'evoluzione? Infine, cosa intendeva Paolo con la parola «creazione»: tutta la realtà o solo il genere umano, il solo consapevole dell'infinito travaglio che attanaglia il tutto?
Sono temi che hanno riempito la vita, la riflessione e la preghiera di Sergio Quinzio e di Gino Girolomoni e che ora, con questo incontro, saranno ripresi e discussi.

 

Programma:
Mattino 9.30 – 12.30

Sora nostra madre terra
Piero Stefani

Creato, creazione o creatura in Rm 8: quaestio disputata?
Silvio Barbaglia

Evoluzione o redenzione?
Daniele Garota

 

Pomeriggio (14.30 – 17.30)

Leggi della natura e speranza del creato
Vito Mancuso

Dibattito e conclusioni

Per informazioni: 0721 720334 – 0721 720326 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sergio Quinzio (1927-1996) è stato uno dei più intensi e originali pensatori religiosi dell'Italia del Novecento. La sua visione fortemente escatologica del cristianesimo lo ha progressivamente portato a riflettere sulla portata epocale assunta dalla mancata realizzazione delle promesse di Dio e nel ritrovare nella sconfitta di Dio un modo per ripensare la fede e la salvezza all'insegna della povertà.
I relatori:


Silvio Barbaglia, biblista, docente presso lo Studio teologico San Gaudenzio di Novara.


Daniele Garota, discepolo diretto di Sergio Quinzio di cui ripropone il pensiero attraverso la lettura escatologica della fede.


Vito Mancuso, è uno dei più noti e liberi teologi italiani autore di libri di grande successo e collaboratore del giornale La Repubblica.


Piero Stefani, ha contribuito in modo diretto alla rinascita del monastero Montebello. I suoi interessi sono concentrati sulla Bibbia, sulla tradizione ebraica e, più in generale, sul mondo delle religioni.

 

FONDAZIONE GIROLOMONI
La Fondazione culturale che oggi prende il nome dal suo fondatore, Gino Girolomoni, è stata fondata nel 1996 con il nome di Fondazione Alce Nero. Il suo scopo primario è la conservazione e l'archiviazione degli scritti, dei documenti e del patrimonio librario lasciati da Gino Girolomoni, nonché la divulgazione del suo pensiero, la prosecuzione degli eventi culturali da lui avviati e la valorizzazione dei luoghi in cui la vita e il paesaggio agrario, grazie a lui e alla moglie Tullia Romani, hanno ritrovato significato e potenzialità economiche. La Fondazione trova sede presso il Monastero di Montebello, tra Urbino e Isola del Piano nella provincia di Pesaro-Urbino.

 

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter