Torneo Tennis Internazionale Fano: primo turno completato in campo tutti i big

Torneo Tennis Internazionale Fano primo turno 

Sono scesi in campo tutti i big nella seconda giornata di main draw degli Internazionali di Fano in cui si sono registrate poche sorprese.
Iniziamo dal big match serale che metteva di fronte la testa di serie numero 1 Ouahab e l'italiano Vanni; nulla da fare per il nostro connazionale al termine di una maratona che premia l'atleta algerino che passa con un 7-5 4-6 6-4 che la dice lunga sulla durata e la spettacolarità dell'incontro che ha appassionato i tantissimi presenti sul campo centrale. Peccato per Vanni indubbiamente non troppo fortunato nel sorteggio.
Passa Travaglia che deve sudare più del previsto con il classe '95 Di Nicola che paga maggior fisicità rispetto all'ascolano, ma fa vedere colpi e carattere invidiabili.
Tutto bene anche per la testa di serie numero 3 del seeding Jebavy che in tre set supera un coriaceo Rodriguez che, dopo un inizio in sordina, entra in partita rendendo la vita dura al ceco che chiude in scioltezza in set decisivo.
Nella giornata in cui le teste di serie passano trova qualche affanno di troppo il bielorusso Bury, numero 6 del tabellone, contro un mai domo Mendo che vince il primo set prima di perdere 6-3 6-4 i due successivi parziali ed uscire comunque tra gli applausi del pubblico.
Agevoli i successi delle teste di serie 4, 5 e 8 Caruso, Bradaric e Dellien contro Pepe, Basso e Bortolotti. Molto bene infine Giacalone che conferma il suo magic moment e fa fuori al primo turno il più quotato Sinicropi: potrebbe essere la mina vagante del torneo.

Nel torneo di doppio vittoria in due set per la coppia colombiana testa di serie numero 1 composta da Rodriguez e Rodriguez-Sanchez contro Fortuna e Leonardi; la sorpresa arriva da Rondoni e Bonadio che con un doppio 6-4 fanno fuori i terzi testa di serie Rath e Jebavy. Avanti anche Barros-Dellien, Colella-Ottolini e i numeri 2 del seeding Caruso-Giacalone.

Ricordiamo anche che continua la presenza dell'Associazione ADAMO per promuovere e sostenere la preziosa attività di assistenza domiciliare ai malati oncologici: all'entrata del CTF, anche domenica gremito da tanti appassionati, è ben visibile il gazebo dell'associazione cui si può anche dare un contributo o associarsi.

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter